Carnevale, la festa di suggestioni

che trasforma Venezia in un mondo magico

La festa del Redentore

illumina i cieli di Venezia

BEST WESTERN PREMIER HOTEL SANT’ELENA

 

Caro al Museo Correr

 
Anthony Caro Museo Correr | BEST WESTERN PREMIER Hotel SantElena

Le splendide sale del Museo Correr ospiteranno fino al 27 ottobre la prima retrospettiva italiana dedicata a uno dei massimi scultori viventi: Sir Anthony Caro.

Dopo un esordio prettamente figurativo, si allontana dalla tradizione scultorea per creare assemblaggi rivoluzionari, saldati e imbullonati, dipinti a colori vivaci e collocati sul pavimento, nello spazio dello spettatore. Sono opere astratte ma ricche di contenuto ideale. Un nuovo e affascinante linguaggio plastico che consacra Caro come figura cardine nello sviluppo della scultura del XX secolo.

Il suo materiale prediletto è l’acciaio, ma l’artista non rinuncia a sperimentare con i più svariati elementi come il bronzo, il legno, la carta e il piombo. Gli assemblaggi di metalli bidimensionali diventano l’emblema della nuova scultura inglese.

Il famoso artista britannico torna in laguna dopo le partecipazioni alle Biennali d’Arte del ’58, del ’66 e del ’99, con una trentina di lavori che abbracciano oltre cinquant’anni di carriera. Saranno ammirabili anche una selezione delle cosiddette Paper Sculptures e, soprattutto, alcune delle più famose opere in acciaio di grandi dimensioni come Red Splash, Garland, Cadence fino alle più recenti Venetian e River Song.

Fino al 27 ottobre al Museo Correr dalle 10 alle 19 (biglietteria fino alle 18).
Mostra visitabile con il biglietto del museo o con biglietto solo mostra (8 €).